I Vini

Caudium

Caudium

Aglianico beneventano

Caudium era la capitale del Sannio, con un santuario che occupa ancora l'attuale acropoli fortificata con un castello dai longobardi. La coltivazione della vite risale al periodo cretese, circa 3500 anni fa. I terreni sono vari, calcare e marmi, arenaria e marne, argilla e materiali lapidei. L'aglianico è il più antico vitigno del mondo greco, il rosso per eccellenza, usato per i migliori vini greco-romani.

€12,00
Tags: Rosso, Aglianico.

Vinificazione

macerazione pellicolare per 15 giorni a 24°. Affinamento in barriques di secondo passaggio francesi di Allier, Nevers e Vosges a tostatura forte e media per 9 mesi. Altri 3 mesi di riposo in bottiglia.

Descrizione organolettica

Rosso cupo. Profumi di more selvatiche, mirtilli, confetture di prugne rosse. Denso, polposo, persistente.

Note 

L’etichetta è della manifattura Giustiniani di Napoli, la più importante fabbrica di ceramiche d’Europa nel 1700. L’aglianico del Taburno è molto particolare per i suoli della montagna, una via di mezzo a livello di consistenza tra il Vesuvio e le Dolomiti. Infatti le sue rocce sono dolomie.

Zona di produzione Masseria Gualignano, Masseria San Pietro, Montesarchio
Terreno Argilla, materiali calcarei
Vitigno 100% aglianico
Altimetria 380/500 metri slm
Sistema di allevamento Impianti a spalliera
Vendemmia Manuale. Prima decade di novembre
Gradazione alcolica 13%
Temperatura di servizio consigliata 18°
Produzione annuale 20000 bottiglie

Lorem Ipsum