I Vini

Taburno

Taburno

Falangina del Sannio DOP Taburno

La falanghina è coltivata secondo i tradizionali metodi diffusi anche in Germania e in Francia durante il medioevo, come nelle riggiole medievali conservate nella biblioteca casanetese oppure nella stampella dell'XI secolo della vendemmia longobarda nella chiesa di Santa Sofia a Benevento.

€12,00
Tags: Bianco, Falanghina.

Vinificazione

macerazione pellicolare prefermentativa a freddo. Pressatura soffice e fermentazione a temperatura controllata. Fermentazione malolattica parziale. Affinamento in acciaio per tre mesi e successivo riposo in bottiglia.

Descrizione organolettica

Colore giallo paglierino con riflessi verdognoli. Profumi di pera matura, note floreali di gelomino su un fondo di ginestra. Pieno e succoso nella sua mineralità al gusto, fresco, persistenza lunga.

Note

L’etichetta rappresenta il pavimento maiolicato disegnato dal ceramista settecentesco Giustiniani nella masseria di famiglia. Bonea è un casale di Montesarchio, sotto al Taburno, la bonea è un cru, i vigneti sono a 400 metri di quota.

Zona di produzione Masseria Feoli, Montesarchio, Taburno
Terreno Argilla e depositi calcarei e vulcanici
Vitigno 100% falanghina, piante di 45 anni
Altimetria 300/480 metri slm
Sistema di allevamento Impianto a raggiera con vite maritata
Vendemmia Seconda decade di ottobre. Selezione su piante
Gradazione alcolica 13%
Temperatura di servizio consigliata 12°
Produzione annuale 20000 bottiglie

Lorem Ipsum

Altro in questa categoria: